NUMERI UTILI




 
RICHIEDI VALUTAZIONE IMMOBILE
Nome
Cognome
Indirizzo
Telefono
Descrizione immobile



 
INSERISCI IL TUO ANNUNCIO
Nome
Cognome
Indirizzo
Telefono
Descrizione immobile

Fondi

La città di Fondi (foto 1) è considerata una delle città più antiche d'Italia e la sua fondazione, secondo la leggenda, viene attribuita addirittura al mitico Èrcole. Di certo neI V secolo a.C. essa era una città Ausona, poi passata, durante la guerra romano - sannitica,, sotto il dominio di Roma che nel 338 a. C. le concesse la civitas sine suffragio.
Con la costruzione della via Appia nel 312 a. C., la città divenne sito strategico sia commerciale che militare, assumendo un ruolo di primo piano nella politica di colonizzazione del territorio da parte dei Romani, status che le consentì di ottenere nel 188 a. C. la vera e propria cittadinanza romana. Con la caduta dell'impero, la città subì il passaggio degli eserciti barbarici Goti e Longobardi. Nel primo medioevo essa divenne parte integrante dei domini ecclesiastici e nell' 882 venne ceduta, in cambio dei servigi contro i Saraceni, da Papa Giovanni VIII, a Docibile duca di Gaeta.
Durante questo periodo, in due date successive, l'846 e l'849, la città subì le incursioni delle bande di Saraceni che imperversavano lungo la costa tirrena a sud di Roma.
Nel X secolo Fondi divenne ducato autonomo sotto la casata gaetana di Docibile il cui figlio Giovanni divenne il primo duca della città. Decaduto il ducato intorno al XII secolo, la città passò sotto la giurisdizione della famiglia dell'Aquila e all'inizio del XIV secolo, con il matrimonio fra Roffredo Caetani e Giovanna dell'Aquila, la contea divenne dominio della famiglia Caetani. Alla signoria Caetani, durante la quale Fondi conobbe il suo periodo di massimo splendore, successe nel 1494 Prospero Colonna i cui discendenti, parenti della famiglia Gonzaga, rimasero conti di Fondi fino al 1591 quando, morto Vespasiano Gonzaga Colonna, ultimo erede maschio della casata, sua figlia Isabella sposò Luigi Carata Principe di Stigliano portandogli in dote la contea di Fondi. I Carata rimasero a Fondi fino al 1690, anno in cui la città ed il suo contado vennero devoluti al fisco regio ed in seguito, nel 1722, venduti dalla Regia Camera della Sommaria ad Odorisio di Sangro marchese di S. Lucido. Nel 1806 Fondi, in seguito alle leggi di abolizione della feudalità, divenne comune libero ed autonomo.

Formia - S. Pietro - appartamento panoramico 3° piano s/a in buone condizioni - sala, ampia cucina, camera da letto matrimoniale, cameretta, 2 bagni. Posto auto condominiale e box . . .
Formia in zona centralissima con possibilità di parcheggio nelle vicinanze, locale ampia metratura con duplice ingresso e possibilità di frazionamento. Bagni a norma, altezza inter . . .
Formia - Gianola - terreno agricolo pianeggiante mq.2000 di facile accesso e in contesto abitativo. . . .
Gaeta -Ariana - appartamento in villa con giardino e patio - ampia zona giorno con cucina a vista, 3 camere da letto matrimoniali, 2 bagni completi. Zona parcheggio. (posti letto 8 . . .



TUTTI GLI IMMOBILI AUSONIA FONDI FORMIA FRASCATI GAETA ITRI MINTURNO/SCAURI SELVACAVA SPERLONGA TEANO